SPACE HOTELS: Nuovo CDA nel Segno della Continuità

 

Presidente Space Hotels

Piero Marzot

È tempo di conferme in Space Hotels. Il partner italiano del gruppo alberghiero Supranational Hotels, che nel 2014 compirà 40 anni, continua infatti a credere nel proprio approccio tradizionale al mercato, fatto di rapporti diretti con i clienti, assistenza continua, esperienza e professionalità. «Anche in un'epoca altamente tecnologica come quella attuale», spiega infatti il Direttore Generale Space Hotels, Lidia Rescigno, "siamo fermamente convinti che le persone cerchino soprattutto la qualità che solo il contatto personale può dare". È per questo motivo che, nei prossimi mesi, pensiamo di intensificare ulteriormente le visite sul campo del nostro team commerciale. Una scelta che si è sempre dimostrata di grande successo». E poiché, come recita un vecchio adagio, «squadra che vince non si cambia», l'ultima assemblea Space Hotels, tenutasi a fine maggio presso l'Hotel Londra di Firenze, si è espressa nel segno della continuità, riconfermando sostanzialmente il consiglio di amministrazione uscente, con l'unica new entry rappresentata da Claudia Ferrero dell'Hotel Ovest di Piacenza.

Il nuovo CDA risulta quindi oggi composto da Piero Marzot, dell'Hotel Spadari al Duomo di Milano e da Riccardo Vallinotto dell'Hotel Victoria di Torino, rispettivamente riconfermati nel ruolo di Presidente e Vicepresidente, nonché da Franco Coppini del First Hotel Malpensa, da Luigi Neri dell'Hotel Tiferno di Città di Castello, da Guglielmo Piperno dell'Hotel Mascagni di Roma e da Kim Young-Shik Serandrei dell'Hotel Saturnia di Venezia, oltre che, naturalmente, da Claudia Ferrero dell'Hotel Ovest di Piacenza.

«Per dare sempre più voce ai nostri associati», riprende Lidia Rescigno, «la nostra società si è peraltro dotata anche di un consiglio consultivo, la cui composizione è stata quest'anno ampliata grazie all'inserimento di due nuovi soci al proprio interno». A fianco dei riconfermati Giulio Lera del Grand Hotel Sitea di Torino e Matteo Marzot dell'Hotel Gran Duca di York di Milano, da fine maggio il consiglio consultivo di Space Hotels consta così anche di Beniamino Tomasoni dell'Hotel Excelsior San Marco di Bergamo, nonché di Giancarlo Carniani del Plaza Hotel Lucchesi di Firenze.

Una squadra affiatata, insomma, che dovrà affrontare le sfide di un mercato in profonda evoluzione, avendo però la piena consapevolezza dei cambiamenti in corso ed essendo soprattutto dotata degli strumenti utili a cogliere tutte le opportunità della ripresa che verrà. «Sappiamo bene quanto oggi occorra essere in grado di ridiscutere continuamente le strategie. Una volta si poteva pensare di stilare piani validi per due o tre anni. Ora è impensabile andare oltre i sei mesi», racconta sempre Lidia Rescigno. «Non solo: a partire dal 2008 il comportamento della domanda è cambiato. E si tratta di un mutamento destinato a perdurare nel tempo: l'attenzione al budget è aumentata e i soggiorni si fanno sempre più corti. Continuando a privilegiare il mercato corporate, da sempre la nostra specializzazione, senza al contempo sacrificare il segmento leisure, la nostra idea è perciò quella di provare a conquistare nuovi contratti e nuove fette di mercato, grazie ai numerosi contatti raccolti in quasi 40 anni di presenza continua sul campo. Ciò ci consentirà di essere pronti a sfruttare al meglio la prossima ripresa, i cui primi segnali si possono già vedere in alcuni mercati internazionali come quello statunitense. E si sa che quello che accade negli Usa primo o poi arriva anche in Italia».

Space Hotels mira poi anche ad aumentare la propria base di affiliati, con l'obiettivo dichiarato di poter contare, a breve, sulla presenza di almeno un hotel associato in ogni capoluogo italiano. «Entrare in Space Hotels significa poter raggiungere clienti che da soli è spesso difficile contattare», conclude Lidia Rescigno. «I responsabili acquisti del segmento corporate, in particolare, non hanno mai molto tempo e privilegiano quasi sempre le catene e i brand, quando si tratta di prenotare una camera d'albergo. Anche in termini di visibilità, peraltro, essere parte di un brand come il nostro vuol dire ricevere grandi vantaggi. E ciò grazie sia al lavoro del nostro ufficio stampa, sia alle periodiche campagne di marketing che attiviamo sui principali Gds a favore di tutti gli associati. Space Hotels partecipa ad alcune fiere di settore, mentre, dal lato cliente, offre un servizio specializzato, fornito da un team di persone con grande esperienza alle spalle, che conosce perfettamente sia il prodotto, sia le esigenze dei viaggiatori. Grazie a noi, infine, ogni cliente può raggiungere ben 90 hotel con un unico contatto, mail o telefonico, e avere la certezza di ottenere sempre il miglior rapporto qualità-prezzo e un servizio personalizzato prima, durante e dopo il soggiorno».

Su Space Hotels
Space Hotels, partner italiano del gruppo alberghiero Supranational Hotels, è attualmente presente nel nostro paese con 90 alberghi da 3 a 5 stelle in oltre 50 località. Come Supranational l’offerta sale a più di 1000 hotel in 75 nazioni e oltre 500 città, raggiungibili attraverso 21 uffici di prenotazione, Gds (SX) o Internet all’indirizzo www.spacehotels.it, o attraverso il numero verde 800.813.013. L’offerta di Space Hotels comprende: soggiorni di lavoro o di vacanza, con interessanti offerte; organizzazione di meeting e congressi; la grande cucina di alcuni tra i migliori chef italiani; relax, massaggi e sauna in eleganti centri benessere.

 

Space Hotels – Numero verde 800.813.013
E-mail: space@spacehotels.it - Internet: www.spacehotels.it

Ufficio Stampa Marina Tavolato Travel Marketing, Roma
Tel. 06/822940 - Cellulare 333/1299646 - E-mail martav@rmnet.it
www.travelmarketing.it

Seguici su Facebook

CERCA E PRENOTA
Camera 1
Camera 2
Camera 3

Cancella prenotazione

Seguici su