Dimmi dove vai e ti dirò......cosa mangiare!

2018 “Anno nazionale del cibo italiano”
Giro d’Italia gastronomico con Space Hotels


Turin Palace Hotel 

Il 2018 è “l’Anno nazionale del cibo italiano”, come proclamato dai Ministri Dario Franceschini e Maurizio Martina: durante tutto l’anno saranno, infatti, organizzate iniziative turistiche e culturali volte a celebrare e divulgare l’importanza e la grande varietà del patrimonio enogastronomico italiano.

 

L’Italia è un caleidoscopio di paesaggi e tesori artistici nonché di sapori. Paese ricchissimo di storia e tradizioni, manifesta la sua complessità anche nella grande varietà di piatti e prodotti tipici. È meta turistica tutto l’anno, complici non solo il clima e le bellezze artistiche e naturali, ma anche i piaceri della gola, apprezzati in tutto il mondo. Fra prodotti di origine controllata e vini pregiati, ogni località da nord a sud ha il suo punto forte e il suo souvenir. Sedendosi a tavola, tutto lo stivale è un susseguirsi di pietanze simbolo dei luoghi: ogni città ha le sue, legate alla storia e talvolta a una leggenda. Prima tappa del nostro tour è il nord con le sue specialità.

 

Il Gruppo Space Hotels, presente con i suoi alberghi in molte città italiane, può essere la costante del vostro viaggio da nord a sud, alla scoperta del piatto preferito.

 

 

 

Dopo la fortunata esperienza di Expo Milano dedicata proprio al comparto agroalimentare, il cibo torna protagonista nel 2018 con “l’Anno nazionale del cibo italiano”. Il made in Italy sta conoscendo picchi record di esportazioni delle sue specialità enogastronomiche e durante l’anno saranno organizzate iniziative, manifestazioni ed eventi finalizzati alla sensibilizzazione nei confronti della cultura e alla tradizione enogastronomica dell’Italia: una campagna social dei musei; iniziative per far conoscere paesaggi rurali e filiere in termini turistici; la valorizzazione dei riconoscimenti Unesco legati al cibo come la Dieta Mediterranea, tutto ciò per ribadire il legame profondo tra cibo, paesaggio, identità, cultura.

 

Quando all’estero leggiamo “Ristorante italiano” viene da chiedersi cosa voglia dire: le specialità sono tantissime, svariate per ogni città. C’è l’imbarazzo della scelta, per i piatti tipici così come per gli alberghi proposti dal gruppo Space Hotels (molti dei quali con ristorante interno)!

 

Le specialità piemontesi

 

Il Piemonte è regione di carni pregiate, formaggi saporiti come il Castelmagno, di funghi e di tartufo, accompagnati da vini iconici e corposi. Ma della sua fama sono altamente rappresentativi anche due cioccolatini, divenuti simbolo delle città in cui sono nati.

 

Prendono il nome dalla città di Cuneo, i cioccolatini ripieni di crema di cioccolato e rum fra due strati di meringa: i cuneesi, nati all’inizio del Novecento da un errore del pasticcere Galletti che sperimentò con gli avanzi degli ingredienti preparati per fare una torta. Mentre a Torino è legata l’origine dei giandujotti, con la famosa nocciola tonda gentile di Piemonte. Prendono il nome dalla maschera torinese Gianduja che distribuiva la nuova specialità della Caffarel durante il Carnevale del 1865.

 

A Stresa i biscottini di frolla con vaniglia e buccia di limone furono chiamati Margheritine di Stresa in onore della principessa (e futura regina) Margherita, in occasione della sua prima comunione nel 1857.

 

Mentre a Novara il pensiero va sicuramente al riso, coltivato da 500 anni. Le tipologie di riso più coltivate a Novara sono il Carnaroli, detto il riso degli chef, e il Riso Venere, nato dall’incrocio tra una varietà asiatica nera e una bianca italiana. Il piatto tipico di Novara è la Paniscia, cosiddetto povero ma in realtà molto ricco, a base di riso, fagioli, verza, salame, pancetta, verdure e Barolo.

 

 

Dove dormire in Piemonte

 

A Cuneo in pieno centro si trova l’Hotel Palazzo Lovera, nel palazzo nobiliare Lovera di Maria (XVI sec.), dove soggiornarono Francesco I di Francia e Papa Pio VII. Il ristorante propone specialità piemontesi e un’accurata selezione di vini delle annate più pregiate.

 

A Torino sono due gli alberghi proposti da Space Hotels. L’Hotel Victoria, in pieno centro, si affaccia sui giardini della Borsa Valori. La ristrutturazione ha donato una particolare cura nell’arredamento e un centro benessere con piscina, idromassaggio; sauna cromoterapica; hammam; bagno romano, docce emozionali.  Anche il Turin Palace Hotel è completamente ristrutturato e rinnovato. Si trova in un antico palazzo del 1872 in una zona particolarmente comoda da raggiungere a due passi dalla stazione di Porta Nuova. Le attrazioni della città sono tutte raggiungibili a piedi. L’Hotel ha un ristorante, un centro fitness ed un centro benessere dotato di sauna, bagno turco, piscina riscaldata e vasca idromassaggio.

 

A Stresa l’elegante Regina Palace Hotel si trova in posizione incantevole affacciato sulle sponde del Lago Maggiore. Costruito nel 1908, conserva struttura neoclassica, mobili e arredi “fin de siècle”. Il grande parco secolare, con piscina scoperta e tennis adiacente, è stato ampliato conservando la struttura e le piante originali. Due ristoranti, Centro congressuale con oltre 20 sale meeting e Centro Benessere.

 

Nel cuore di Novara, l’Hotel Europa è completamente ristrutturato ma conserva l’antica eleganza del luogo abbinandola alla raffinatezza dei moderni comfort. Il nuovo centro congressi, tecnologicamente avanzato, si sviluppa su tre piani, con 10 sale.

 

 

Le specialità lombarde

 

In Lombardia trionfano i primi piatti;  in tre città di questa regione, posizionate l’una a 50 chilometri dall’altra, si possono degustare polenta, riso e pasta ripiena.

 

A Como è il caso di assaggiare la polenta uncia (unta), ottenuta con generoso uso di burro e formaggio fuso, mentre i Casoncelli sono il piatto tipico del bergamasco e del bresciano: tortelli ripieni, simili ai ravioli, che hanno diverse varianti, la più ricca è quella bergamasca con carne, pane, parmigiano, uvetta, scorza di limone e amaretti mentre nella provincia di Brescia sono più semplici, con pane, grana e aromi.

 

A Milano il piatto simbolo è il risotto allo zafferano con ossobuco: la leggenda racconta che sia nato per sbaglio, nel cantiere del Duomo di Milano, quando ad un operaio che lavorava alle vetrate, cadde del colorante giallo ottenuto con lo zafferano nella sua ciotola di riso.

 

 

 

Dove dormire in Lombardia

 

Situato nel cuore di Como e affacciato sul lago, l’Hotel Metropole & Suisse au lac è un albergo dalla lunga tradizione di ospitalità, fondato nel 1892. Le camere sono arredate in modo raffinato, il ristorante Imbarcadero offre il meglio della tradizione culinaria lariana ed internazionale nell’elegante salone oppure sulla terrazza estiva vista lago. Navetta a pagamento da/per Milano Malpensa.

 

L’Hotel Excelsior San Marco è il più importante hotel di Bergamo, situato nella centralissima Piazza della Repubblica, a pochi passi dalla romantica funicolare che permette di accedere alla bellissima Città Alta. Il famoso "Roof Garden Restaurant" offre una cucina di alto livello e una vista mozzafiato su Bergamo Alta.

 

Nella provincia di Bergamo, a Castione della Presolana, l’Hotel Milano Alpen Resort Meeting & SPA: situato nel cuore delle alpi Orobiche, unisce tradizione e modernità, luogo dove ricaricare la propria vita con percorsi di assoluto benessere naturale nella Alpen Spa, alternando esclusivi trattamenti estetici naturali e bio a piacevoli attività fitness in mezzo ai boschi.

 

A Milano sono 5 gli alberghi proposti da Space Hotels. L’Hotel dei Cavalieri Milano Duomo, edificato nel centro finanziario e cuore di Milano nel 1949, nello stile architettonico dell'epoca. È tecnologicamente all’avanguardia in tutti gli spazi e ha una terrazza con vista spettacolare su Milano al decimo piano.

 

L’Hotel Spadari al Duomo è piccolo, raccolto e centralissimo: in un elegante palazzo situato proprio accanto al Duomo. Progettato per ospitare una raccolta privata di opere d’arte contemporanea, sia di grandi autori che di giovani artisti dell’avanguardia milanese, unisce al comfort e all’eleganza un’ospitalità discreta.

 

Sempre a pochi passi dal Duomo si trova il piccolo Hotel Gran Duca di York, in un antico palazzo del 700 nel centro storico di Milano: piccolo, romantico e confortevole, rinnovato nel 2009.

 

A 200 metri dalla Stazione Centrale e dalla metropolitana, il comodissimo Andreola Central Hotel accoglie i propri clienti in un palazzo d'epoca interamente ristrutturato e nella bellissima hall ricca di marmi.

 

L’Hotel Des Etrangers è stato recentemente ristrutturato e ampliato. È in posizione strategica, vicino ai Navigli, alla zona vecchia Fiera e alla fermata per la nuova Fiera di Rho. Camere insonorizzate e dotate di tutti i comfort, tre sale meeting in grado di ospitare fino a 70 persone e ampio parcheggio interno.

 

A non più di 50 minuti da Milano, appena superato il lago d'Iseo, a Boario Terme, una delle località termali più famose d’Italia, riapre le sue porte il Rizzi Aquacharme Hotel & SPA interamente ristrutturato : pensato per gli amanti del benessere e della natura. Il Centro Benessere Aquacharme è distribuito su 2 livelli e combina tecnologie e design d’avanguardia ad uno stile classico ed elegante.

 

 

 

Le specialità venete

 

A Verona c’è il detto “Venerdì Gnocolar”: è il giorno  in cui in tutta Verona e provincia si mangiano Gnocchi di Patate, preparati rigorosamente a mano ed abbinati al sugo di pomodoro. Tra le ricette tipiche di Verona, un posto d'onore spetta al Lesso con la Pearà: un bollito di carne servito con una purea di pane grattugiato insaporita da abbondante pepe.

 

A Vicenza regna sovrano il baccalà, detto appunto alla Vicentina: cotto con cipolla, sarde, grana e prezzemolo e accompagnato da polenta.

 

La laguna Venezia è l’unico luogo in cui si trovano le moeche, tipologia di granchi che due volte l’anno fanno la muta e si presentano molli; si friggono infarinate dopo averle nutrite con uovo sbattuto.

 

 

 

Dove dormire in Veneto

 

A Verona si può scegliere fra un 4 stelle e un 3 stelle, entrambi in centro. L’Hotel Accademia si trova nel cuore della città scaligera, fra Piazza Brà, l’Arena e Piazza delle Erbe, e si affaccia su Via Mazzini, la via dello shopping. L’Hotel Italia è un delizioso 3 stelle a soli 15 minuti a piedi da Piazza delle Erbe e dal balcone di Giulietta. Rinnovato di recente, ha camere dall’atmosfera accogliente e un po’ bohemienne, un ottimo ristorante con terrazza giardino e una piccola area relax con idromassaggio, sauna e palestra.

 

A Vicenza l’Alfa Fiera Hotel è a 500 m dall’uscita dell’autostrada e offre tutte le comodità: parcheggio, centro fitness, wifi e Sky Vision gratuito e Tv satellitarein camera, sale congressi e business center.

 

A Venezia ben 5 alberghi in pieno centro, vicini ai luoghi più incantevoli della città: l’Hotel Ala è un grazioso tre stelle riconosciuto come “Locale Storico d’Italia”a due passi da Piazza San Marco. Il 4 stelle Hotel Concordia è invece proprio affacciato direttamente sulla piazza, con belle camere in stile veneziano e un ristorante. A due passi, con vista sull’isola di S. Giorgio, si trova l’elegante cinque stelle Hotel Metropole, con mobili d’epoca, oggetti di antiquariato, atmosfere orientali. Per il relax dispone del Giardino degli Agrumi con palme esotiche ed il pozzo Cinquecentesco; il Met Restaurant propone i piatti in due versioni, tradizionale e creativa. L’ubicazione del 4 stelle Hotel Rialto è svelata dal suo nome: proprio ai piedi del famoso Ponte del Rialto, con alcune camere e un bel ristorante che si affacciano sul Canal Grande. 4 stelle anche per l’Hotel Saturnia&International, uno degli alberghi storici della città, situato nella famosa Via XXII Marzo, la via dello shopping, a circa 80 metri dal teatro La Fenice; dispone di terrazza solarium con una splendida vista sui tetti di Venezia, il prestigioso ristorante La Caravella e una tipica corte veneziana.

 

Per chi volesse raggiungere l’albergo in macchina e raggiungere il centro di Venezia con il vaporetto, a Mestre c’è l’Hotel Ambasciatori, ottimamente collegato e ristrutturato, con parcheggio, garage, sale meeting e palestra.

 

 

Le specialità liguri

 

Liguria vuol dire senz’altro pesto, detto appunto “alla ligure”. Ovunque si metta sta bene, ma a Santa Margherita Ligure il grande classico sono le trofie, un formato di pasta attorcigliato e calloso che attira bene il condimento.

 

 

 

Dove dormire in Liguria

 

Hotel Metropole & S.Margherita rilevato nel 1897 e completamente rinnovato in anni recenti, è uno dei più prestigiosi del Golfo del Tigullio. Circondato da un parco digradante al mare, ha eleganti camere sul fronte giardino/ mare, spiaggia privata, piscina, area relax e ristorante che propone piatti della tradizione ligure e cucina internazionale, nel periodo estivo l’albergo vanta un ristorante panoramico sulla spiaggia. Completano l’offerta quattro sale meeting, di cui una fino a 160 persone, perfettamente attrezzate, con terrazze per coffee break.

 

 

 

 

 

Su Space Hotels

 

Space Hotels, gruppo alberghiero nato nel 1974, è attualmente presente nel nostro paese con una collezione unica di più di 60 alberghi indipendenti da 3 a 5 stelle in 35 destinazioni business e leisure italiane. L’offerta di Space Hotels comprende: soggiorni di lavoro o di vacanza; organizzazione di meeting e congressi; la grande cucina di alcuni tra i migliori chef italiani; relax, massaggi e sauna in eleganti centri benessere. In ogni soggiorno sono sempre inclusi breakfast, una bottiglietta d’acqua e free Wi-Fi. Per le prenotazioni è attivo il numero verde gratuito 800.813.013, i GDS (codice SX) o il sito www.spacehotels.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Space Hotels – Numero verde 800.813.013

 

E-mail: space@spacehotels.it - Internet: www.spacehotels.it

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Travel Marketing 2, Roma

 

Alessandra Amati Cell. 335 8111049

 

www.travelmarketing2.com

 

E-mail alessandra.amati@travelmarketing2.com

 

Seguici su facebook

 

 


Camera 1
Camera 2
Camera 3

ASSISTENZA 800.813.013
Cancella prenotazione

Seguici su